mercoledì 16 aprile 2014 
 
avvisi e band
i  
 

Il Comune
  Il Sindaco
  Uffici comunali
  L'Amministrazione
  Statuto e Regolamenti
  Servizi - On Line
  Sportello Telematico
  Servizio Inform. territoriale
  Punto clienti INPS
  Servizi Occupazionali
  Modulistica
  Documenti vari
  I.M.U. Informormativa e calcolo
La Città
Economia e Lavoro
Il Turismo
Informazioni di Utilità
Notizie - Bandi - News
Link

La villa di Traiano
Gli Altipiani di Arcinazzo
Premio Naz. di Cultura
Gemellaggi
   
  10/08/2007 - Riclassamento Immobili - urgente
  scadenza: 30/09/2007
   
 

RICLASSAMENTO UNITA’ IMMOBILIARI

PER INTERVENUTE VARIAZIONI

(Legge 30 dicembre 2004, n. 311, art. 1 comma 336)

 

La Legge Finanziaria 311/2004 dispone che i Comuni, in presenza di immobili di proprietà privata non dichiarati in catasto, ovvero di sussistenza di situazioni di fatto non più coerenti con i classamenti catastali per intervenute variazioni edilizie, richiedano ai titolari di diritti reali sulle unità immobiliari interessate la presentazione di atti di aggiornamento catastale come previsto dal Regio Decreto Legge 13/4/1939 n. 652 istitutivo del Nuovo Catasto Edilizio Urbano.

I cambiamenti possono riguardare la destinazione d’uso (un box trasformato in miniappartamento, una soffitta modificata a superattico, un rudere agricolo divenuto villino, un magazzino convertito in negozio), o più frequentemente, le caratteristiche edilizie della casa. Il mancato aggiornamento del catasto è una delle principali ragioni di elusioni fiscale.

Per esempio risultano ancora oggi di unità immobiliari classificate, nella categoria A5 o A6 soprattutto nel centro storico; è provato però che da anni il catasto non assegna più tale categoria per gli immobili siti in questo Comune poiché la tipologia degli stessi ne esclude ogni possibilità abitativa (Agenz. Territorio - circ. n.5 del 14 marzo 1992).

Analoga considerazione per abitazioni popolari, classificate come A4 (ossia di piccola e media dimensione, con modeste rifiniture, senza riscaldamento), mentre generalmente queste case sono state ristrutturate nel tempo e trasformate in abitazioni di pregio.

L'Amministrazione Comunale, contestualmente alle operazioni di accertamento ICI attualmente in corso, ha posto in essere una verifica straordinaria attraverso le seguenti procedure:

a)      In caso di inadempienza, ne verrà fatta comunicazione all’Ufficio dell’Agenzia del Territorio che provvederà d’ufficio, addebitando le relative spese.

b)     I contribuenti che avessero omesso di adempiere all'obbligo della denuncia in catasto, sia per nuove costruzioni che per trasformazioni, sono invitati a provvedervi rivolgendosi a professionisti e Studi Tecnici di propria fiducia, che possano svolgere la relativa pratica di adeguamento catastale.

E’ per questi motivi che il Comune di Arcinazzo Romano ha adottato la delibera di Consiglio Comunale n. 12 del 21.04.2007 (art. 13 L 289 27.12.202), con la quale ha stabilito la possibilità con una tassazione agevolata per ciò che attiene le annualità arretrate e gli interessi dovuti, regolarizzando la propria posizione debitoria, per gli anni 2002-2006, nei confronti del Comune.

Per avvalersi delle agevolazioni previste dalla Delibera Consiliare n. 12 del 21.04.2007, i contribuenti interessati devono presentare apposita istanza, utilizzando i moduli già predisposti e disponibili presso l’Ufficio Tributi del Comune di ARCINAZZO ROMANO entro il 30 SETTEMBRE 2007, mediante consegna a mano all’Ufficio Protocollo o con spedizione tramite il servizio postale con raccomandata.

In ogni caso il Comune ha preso accordi con gli studi tecnici locali, i quali si sono impegnati a favorire i cittadini. Fermo restando la possibilità di ogni cittadino di rivolgersi al proprio studio di fiducia, gli studi locali disponibili e che potranno fornire ulteriori informazioni, sono:

-          Studio Tecnico – Geom. Mariano Alesi – Via A. Moro, 5 – Affile – tel. 0774 808410

-          Studio Tecnico – Geom. Orlando Peperoni – Viale Puccinelli, 6 – tel. 333 9540729

-          Studio Tecnico – Geom. Domenico Cesa – Via Roma – Arcinazzo R. - tel. 339-8991775

-          Studio Tecnico – Ing. Paolo Malagesi – Viale S. Giorgio, 67 – Arcinazzo R. – tel. 0774 808372

Pertanto tutti i cittadini, soprattutto se possessori di immobili nel centro storico, sono invitati a verificare al più presto la propria posizione.

 

Arcinazzo Romano 10 agosto 2007                                                                                                            Il Sindaco

Sandro Biferi

 

   
 
 
   
   
 COMUNE DI ARCINAZZO ROMANO Torna su
created & hosted by WWW.MONDOWEB.IT 
Home Page Home Page